Mura Messapiche di Brindisi

“Presumibilmente ricostruite dai Romani e dai Bizantini, furono distrutte dai Longobardi nel VII secolo. Esse cingevano il pianoro che è prospiciente al seno di ponente del porto interno ove fu poi la città normanna raffigurata nel XIII secolo sulla lastra d’argento sbalzato del reliquiario di san Teodoro.
I tratti scoperti in via Camassa e corte Capozziello sono quasi un compendio della storia di queste mura. Dalle diverse dimensioni dei conci e dalla tecnica di costruzione si possono riconoscere le diverse epoche in cui furono ricostruite e restaurate.”
R. Jurlaro, Storia e cultura dei monumenti brindisini p. 71. Stamp. Fasano 1976
(Bibl.: CAMASSA, La romanità; JURLARO, I primi edifici; JURLARO, L’arca.)

 

 Si ringrazia l’amico Mario Carlucci per la collaborazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *